“Al silenzio del primo lavoro (Solo Carta) segue qui (Soluzione Parziale a problema transitorio) la collaborazione con un compositore di musica contemporanea, Gianluca Porcu, le cui musiche fanno da sottofondo ai movimenti apparentemente scomposti delle braccia che, per una volta, sono protagoniste della coreografia, guidando la danzatrice per la scena, quasi trascinandola di peso, diventando segni di orientamento e punti da cui perdersi. Un approccio di ricerca al movimento che emerge chiaramente anche nella coreografia dello spettacolo e che il pubblico presente ha mostrato di aver apprezzato”. 
Napoli Teatro Festival, Teatro.org, 2011

“Soluzione parziale a problema transitorio della torinese Sara Marasso è un assolo cesellato da un’artista sensibile che indaga i motori, le tracce e i riverberi del proprio movimento. Non si ripeta per lei la trita formula di coreografa emergente, la Marasso è matura per percorsi di levatura e ampiezza.” 
C. Castellazzi, Tuttodanza, 2010