Nel lavoro di esplorazione iniziale ho cercato modi e forme del prendersi cura di sè attraverso il movimento, una danza che fosse un lasciar circolare e muovere all’interno del corpo.Nell’immaginario di sirene, eroine, dee ho individuato qualche disegno, tracce riconoscibili; in parole e immagini concrete, quotidiane, corporee, spunti per un indagine sul vissuto.Alcune parti del corpo hanno acquistato valore di segni ed è venuto fuori un corpo femminile lontano sia dalla purezza diafana, e statica, che dal sessualmente indifferenziato. Un corpo che alla fine scopre e mostra la tenerezza come qualcosa che, non sempre e non solo, è cosa morbida come un cuscino.

Dove ti mostri tenero, là individui il tuo plurale.
R.Barthes

credits

ideazione e coreografia: Sara Marasso
danza: Jessica Bellarosa, Sara Marasso, Fabiana Ricca, Clelia Riva
sonorizzazioni: Niccolò Bosio
scenografia e costumi: Lina Fucà
co-produzione: Associazione Culturale IL CANTIERE, Associazione Culturale MOSAICOFestival INTERPLAY con il supporto di Ass. VO’ ARTEFestival Lugar à Dança – Lisbona, ACTI Teatri Indipendenti – Torino e Ass. Indisciplinate, Festival Esterni – Terni

logo-interplaylogotypeacti_logologo3

debutto
Interplay Festival Internazionale di danza contemporanea, 2007
Limone Fonderie Teatrali